Cerca
  • Massimiliano Valente

L’aviazione privata sta colmando il vuoto generato dalla paralisi delle compagnie aeree di linea ?


Al tempo del COVID 19 , Aero-taxi e jet privati rubano la scena aeroportuale alle compagnie tradizionali .


Ogni volta che mi reco presso l’aeroporto di Pisa , “vuoi perché la piazzola dedicata all’aviazione generale è ben visibile , vuoi per mera curiosità legata alla mia esperienza nel settore , verifico sempre la presenza dei jet privati ed elicotteri .”


Prima di parlare di aviazione generale , ovvero aviazione privata in Italia , bisogna premettere che il settore ha attraversato una vera metamorfosi in questi ultimi 15 anni : riguardo agli aerotaxi ed agli operatori dotati di AOC ( licenze trasporto passeggeri ) si è passati dal quasi monopolio dei vettori tipo Netjet , Chapman ed altri che detenevano la più ampia fetta di mercato con il meccanismo delle carte prepagate ad ore di volo , all’odierno sistema basato prevalentemente su piattaforme di web-booking ed intermediari tipo broker ed agenzie. Per quanto riguarda invece la proprietà degli aeromobili ai fini strettamente personali ed aziendali , si è assistito ad una vera e propria dismissione di massa delle flotte , al punto tale che oggi le aziende ed i privati cittadini proprietari di aeromobili , sono davvero pochi . Quando vediamo personaggi come Gianluca Vacchi , Flavio Briatore , i Ferragnez ed altri fotografati su sontuosi jet privati , utilizzati disinvoltamente per i loro spostamenti probabilmente non sappiamo che non sono di proprietà ma vengono noleggiati di volta in volta . Negli anni 80 / 90 prima di “mani pulite“ per intenderci , volare privatamente era abitudine consueta di manager , calciatori e politici : si pensi che Monte Dei Paschi arrivò persino a realizzare un aeroporto a Siena , utilizzato prevalentemente per gli spostamenti dei propri funzionari .

Oggi , complici le stringenti normative ed i frequenti controlli delle autorità sui beni ed i servizi legati al mondo del lusso si è completamente arrestata l’evoluzione commerciale di questo settore che fino ai primi anni del 2000 era considerato florido e fiorente . Indispensabile descrivere la crisi legata al settore dell’aviazione generale per meglio inquadrare lo scenario delineatosi oggi con l’avvento del COVID 19 , che ha portato una paralisi pressoché generale nel mondo dell’aviazione civile .Il lockDown mondiale ha di fatto inibito ogni spostamento lasciando a terra la quasi totalità delle compagnie aeree e paralizzando anche l’attività dei tanti aeroporti internazionali . Il fenomeno che si è registrato è stato quello dell’incremento del traffico legato all’aviazione privata ed il conseguente aumento della presenza degli aeromobili privati negli aeroporti ; questo fenomeno , in netta controtendenza alla normalità

Pre-COVID , sta popolando gli scali di piccoli jet , un tempo non particolarmente graditi dai grandi ed importanti scali commerciali . Dal mio punto di vista è plausibile che l’assenza dei voli di linea possa aver generato una sorta di crisi d’astinenza nei viaggiatori “professionali “ che probabilmente ha indotto alcuni vettori privati ad intercettare l’opportunità di mercato generatasi , improvvisando veri e propri voli charter - share . Muoversi con aeromobili privati significa talvolta riuscire a derogare alle stringenti norme anti COVID , raggiungendo agevolmente mete inibite al grande pubblico . L’utilizzo dei voli privati è stata sempre una prerogativa ad esclusivo appannaggio di pochi ricchi viaggiatori visti i costi elevatissimi (per ora di volo) , ma dopo questa pesante crisi legata alla pandemia potrebbe aprirsi una nuova prospettiva nella condivisione della proprietà degli aeromobili , che nel frattempo hanno raggiunto quotazioni di mercato (in special modo per quanto riguarda gli usati ) ai minimi storici .

Piloti disoccupati , aerei in esubero , aeroporti che riducono l’attività ai minimi termini , sono tutte condizioni che determinano una prospettiva di rilancio per un settore che di fatto non è mai storicamente riuscito a decollare , nei prossimi mesi vedremo se la tendenza si consoliderà .

MV


60 visualizzazioni1 commento